Sabato 27 maggio 2017
Ore 21

Organista Roberto Mucci

J.S. Bach:                       Concerto in la min. BWV 593
(1685 – 1750)

J.J. Beauvarlet–Charpentier:   Opus perigisti  – Hymne pour le jour de l’Ascension
(1734-1794)                     (Grave – Fugue – Rècit de Flûte – Grand Choeur pastoral)

Roberto Mucci: Improvvisazione rapsodica su Regina coeli
(1972)

Alexandre Guilmant: Sonata II op. 50
(1837-1911)                      (Allegro moderato – Larghetto – Allegro vivace)

Scarica la locandina

Roberto Mucci è nato a Rho nel 1972. Diplomato in Organo e composizione organistica con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Musicale “G. Donizetti” di Bergamo sotto la guida del M° Luigi Molfino, ha in seguito brillantemente conseguito il diploma in Musica corale e direzione di coro con il M° A. E. Negri presso il Conservatorio “G. Verdi” di Como. Nel medesimo Istituto sta ora per completare i propri studi in Composizione principale nella classe del M.o C. Ballarini.
Nel febbraio del 2012 si è laureato, con il massimo dei voti e la lode, in Canto Gregoriano e Musica Sacra presso il Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra di Milano nel quale, dall’anno 2000, è docente di “Armonia” e “Organo”.
Ha perfezionato la propria preparazione riguardo l’improvvisazione organistica con il M° Fausto Caporali.
Come compositore ha al suo attivo numerosi brani vocali e organistici editi ed incisi su CD dalla casa editrice LDC Leumann (Torino).
Da oltre un decennio è alla guida dell’Ensemble Polifonico e Schola Gregoriana “Laus Deo” di Rho (Milano) compagine risultata tra le vincitrici della rassegna U.S.C.I. (Delegazione di Milano) dell’anno 2004; dallo scorso anno ha assunto la direzione della Corale “S. Giorgio” di Cornate d’Adda (MI).
In qualità di organista tiene concerti in Italia e all’estero ed è spesso chiamato ad inaugurare edificazioni o restauri di antichi strumenti; ha, inoltre, realizzato un CD dedicato a pagine organistiche del periodo barocco e un’incisione discografica celebrativa del centesimo anniversario dall’edificazione dell’organo “V. Mascioni” custodito nella Sala da concerti “A. Piatti” in Bergamo (etichetta Syrius di Cannes).
Appassionato cultore del proprio strumento, in passato si è dedicato attivamente all’arte organaria.
Dal luglio 2004 ricopre la carica di organista titolare presso la Basilica di S. Maria Maggiore di Bergamo, a seguito della vincita del concorso internazionale, indetto nel 2003, dalla Congregazione della Misericordia Maggiore (Ente gestore della Basilica. In giuria: V. Donella, J. Guillou, K. Schnorr)

Share

Santa Maria Bianca