Per la prima volta, Marco Detto ospite di Abbazie Arte Musica per un pomeriggio di grande musica, a partire dal suo recente disco di pianoforte solo “Alma”, nella cornice Liberty del Circolo Filologico Milanese.

ALMANasce a Milano nel 1962. Studia violoncello ed in seguito si dedica da autodidatta allo studio del pianoforte. Esordisce professionalmente nel 1982 collaborando come sideman in diverse formazioni jazzistiche. Nel 1987 da vita alla prima formazione jazzistica a suo nome privilegiando il trio, e si esibisce in numerosi jazz club in Italia ed in Europa. Nel 1992 incide il suo primo lavoro di standards “Falling in jazz whit love” con Marco Ricci e Giorgio Di Tullio e con la medesima formazione nello stesso anno incide un lavoro di brani originali “I sogni di Dick”.
Nel 1994 ha un’importante collaborazione con Palle Danielsson e Peter Erskine con i quali incide “La danza dei ricordi”. Nel 1998 incide con Marco Ricci e Stefano Bagnoli “Altrove”, un lavoro di composizioni originali. Con la stessa formazione, nel 1999 incide “In the air”. Nel 2000 viene chiamato personalmente da Eddie Gomez a suonare nel suo gruppo con Lenny White e Jeremy Steig, sostituendo McCoy Tyner e Chick Corea nel “IV Festival Internazionale di Musica Classica e Jazz sull’Isola d’Elba”; da questo felice incontro nasce nel 2001 il cd “What a wonderful world” registrato a New York con Eddie Gomez e Lenny White e a cui farà seguito un tour in Italia. Nel 2003 incide “Django” con Massimo Manzi alla batteria e Marco Ricci al contrabasso; ottimamente recensito in Giappone dalla rivista jazz “Sunny Side”, rimane nella classifica da loro redatta per 2 mesi al secondo posto. Nel 2004 incide “Da Lontano” sempre con Massimo Manzi e Marco Ricci, un lavoro di composizioni originali, molto apprezzato e ottimamente recensito.
Nel 2005 l’etichetta giapponese Sound Hills ristampa “What a Wonderful World”. Nel 2006 incide “BlueStones” (tutte composizioni originali), con Mauro Beggio, Stefano Profeta, Kyle Gregory, Antonello Monni e Guido Bombardieri. “Lasciarsi andare”, un brano di questo lavoro ha ricevuto “l’Honorable Mention” nella categoria jazz all’International Songwriting Competition 2006(ISC). Nel 2006 incide anche un lavoro di piano solo “Ripples”.
E’ ospite in diverse trasmissioni radiofoniche su Rai Radio Tre. Ha curato gli arrangiamenti musicali degli spettacoli teatrali dell’ associazione culturale ” NOEHMA Servi di Scena” diretta dalla prof. Teresa Pomodoro nel carcere di Opera e di San Vittore, nel Teatro Strelher e presso l’ Università “La Statale” di Milano. Parallelamente all’attività che lo vede impegnato come leader, ha collaborato con lo storico chitarrista Franco Cerri, con il quale ha inciso “Ieri e oggi”; con la cantante Lorena Fontana con la quale ha inciso “Guccini in jazz”; nel quintetto del sassofonista Antonello Monni con il quale incide “Friends”, con la cantante Sabrina Sparti, con la quale ha inciso “The Angel’s Whisper and Shout”. con la cantante Beatrice Zanolini con la quale ha inciso “On the Fly”. Nel 2010 finalista con il brano “Correndo Lontano “ tratto dal suo ultimo lavoro “In the meantime” nella categoria jazz all’International Songwriting Competition 2010 (ISC)
Oltre alla promozione del suo ultimo lavoro “In The MeanTime”, attualmente ha in attivo diversi progetti: con il gruppo WhiteBlack, ( B.Zanolini voce, M.Detto piano, M.Ricci bass, A.Fusco drums, G.Visibelli sax) formazione che nasce dall’unione musicale e dall’amicizia di talenti artistici con percorsi diversi; con il duo “HD” duo (M.Detto piano, G.Hoffer corno); con il duo M.Detto piano & M.Bianchi vibraphone; con S.Spartivoice & M.Detto piano; e con Mitteleuropa Ensemble Chamber Quartet.
Da sempre affianca l’attività concertistica con l’attività didattica

Share

Marco Detto

No comments

Sii il primo a lasciare un commento

Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>